19 dicembre: presentazione unità di strada per la prevenzione delle tossicodipendenze

piazza santa chiara - ballaro - palermo

Martedì 19 dicembre alle ore 10 in piazza Santa Chiara di Palermo si presenterà in conferenza stampa l’unità operativa di strada per la prevenzione delle tossicodipendenze del dipartimento di Salute Mentale, Dipendenze Patologiche e Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Verranno attivati interventi di prevenzione alla dipendenza in soggetti vulnerabili, favorendo la conoscenza e l’accesso ai servizi sanitari territoriali. La decisione di attivare un’unità operativa di strada all’Albergheria arriva dopo l’allarme sulle tossicodipendenze lanciato da Sos Ballarò ed emerso anche dal convegno “In sostanza…inFormazione. Nuovi consumi in vecchi mercati”, che si è tenuto lo scorso ottobre al Liceo Scientifico Benedetto Croci. L’attivazione dell’intervento anche all’Albergheria si inserisce in un progetto più ampio e già attivo dal 2012 presente in altri quartieri della città, questo processo è stato reso possibile grazie alle associazioni che fanno parte di SOS Ballarò, l’ASP ed il Comune di Palermo.

“Questa notizia rende tutti noi fiduciosi sulla possibilità di un miglioramento della qualità della vita di chi vive e frequenta il quartiere. – dice Selene Finardi, referente di Sos Ballarò per il progetto – Da anni cerchiamo di produrre cambiamento che, come ben si sa, richiede tempo e dedizione. L’arrivo del camper e le altre operazioni territoriali e di prevenzione del rischio portate avanti dalla nostra assemblea sono da considerarsi un’importante risposta ai bisogni rilevati all’interno di Ballarò, fungendo anche da ammortizzatori del malessere rilevato e riconosciuto. Per cui, oggi, l’impegno delle istituzioni, con le quali collaboriamo, attraverso l’ufficializzazione degli interventi istituzionali previsti su Ballarò, ci inorgoglisce e ci rende ancora più determinati a proseguire il dialogo, il confronto e la collaborazione attiva per un percorso di cure efficaci ed efficienti”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*