ANIMA BALLARÒ #6 | Gli artisti adottano il mercato

anima ballaro6

Visto che la 4° domenica di marzo sarà Pasqua, Anima Ballarò sarà anticipata: l’appuntamento è domenica 20 marzo a Ballarò. Stessa formula.
Un mercante adotta un artista, un artista adotta un mercante. A seguire “mangiata” a Piazza Mediterraneo.

In una sola domenica è possibile:
– Fare la spesa al mercato di Ballarò;
– passare una mattina alla scoperta di un quartiere pieno di storia e monumenti;
– assistere a svariate performance di tanti amici artisti. 
E infine, cogliere l’occasione per conoscere bella gente con il pranzo a piazzetta Mediterraneo.
› Invito agli artisti: adottate il mercato.
› Invito ai cittadini: comprate al mercato anche solo un frutto e condividetelo con noi al pranzo sociale!
 
Vista la concomitanza con la festività religiosa della Domenica delle Palme, si è deciso di iniziare il programma domenicale con:
Sacra Rappresentazione della entrata a Gerusalemme di Gesù “ coordinata dal  Don Francesco Furnari  della Parrocchia di San Nicolò di Bari all’Albergheria.
 
PROGRAMMA
Ore 9.30
Partenza della rappresentazione da Porta Sant’Agata e inizio percorso lungo il mercato storico di Ballarò, accompagnati dal coro e dai musicisti della comunità Ghanese della Parrocchia di San Nicolò di Bari all’Albergheria 
› Ore 10.30
Benedizione delle Palme nella piazza davanti la Chiesa del Gesù detta Casa Professa 
› Ore 11.00
Santa Messa  nella Chiesa  di San Nicolò di Bari  ( via Nunzio Nasi .18) accompagnati dal coro e dai musicisti della comunità Ghanese
› Dalle ore 11.00
Appuntamento a Piazza Mediterraneo  per  “le buche Arabo Normanne di Via Porta di Castro”  iniziative pubblica dell’assemblea SoS Ballarò  per mettere in luce il grave ritardo da parte dell’amministrazione comunale  per il ripristino del manto stradale di Via Porta di Castro . Verranno quindi realizzati con tutti i residenti e i partecipanti ad Anima Ballarò dei cartelloni, striscioni  di protesta da disporre lungo Via Porta di Castro.
Verrà inoltre ospitato   l’evento “Newroz a Ballarò  -Capodanno Curdo
(Il Newroz è il capodanno nella tradizione del popolo curdo. Letteralmente significa nuovo giorno, e viene festeggiato a ridosso dell’equinozio di primavera.  Questa celebrazione inte esprimere la nostra viva solidarietà alla causa del popolo curdo che, nonostante la violenta repressione operata dal governo turco e la lotta contro il sedicente stato islamico, sta costruendo nel  proprio territorio un nuovo progetto sociale rivoluzionario, democratico, ecologico e femminista. Di seguito il link dell’evento del comitato “Palermo Solidale con il con il Popolo Curdo”.
› Ore  13.00 

A fine mattina, a piazza Mediterraneo si svolgerà il pranzo popolare offerto dalla comunità alla comunità: le domeniche di festa a Ballarò

Invitiamo gli artisti ad “adottare”, domenica 20 marzo 2016 una bottega, un locale, o un tratto del mercato di Ballarò (piazzette, angoli e vicoli, bancarelle).
L’iniziativa di solidarietà vede coinvolti gli abitanti del quartiere, le associazioni e gli enti del territorio per sensibilizzare la cittadinanza alla salvaguardia di uno dei mercati più importanti di Palermo la 4° domenica di ogni mese.
 
Per partecipare all’iniziativa di solidarietà preghiamo di inviare una email a: info@sosballaro.it con l’idea di adozione. Si potrebbero a esempio svolgere estemporanee, esecuzioni musicali, installazioni temporanee, flashmob, performance di danza, teatro, musica; reading, nel luogo di adozione scelto.
Siamo disponibili a effettuare sopralluoghi per organizzare l’azione. 
 
A fine mattina, a piazza Mediterraneo si svolgerà un pranzo popolare offerto dalla comunità alla comunità: le domeniche di festa a Ballarò
I pranzi popolari sono una iniziativa di SOS Ballarò che prevede l’organizzazione delle mangiate popolari con l’obiettivo di creare legami, rinforzare i precedenti, aumentare la conoscenza tra le persone, chi vive quotidianamente nel quartiere, chi vi lavora, chi lo frequenta, chi si sta mobilitando per la sua rivitalizzazione.
Ripensare Ballarò nei termini di una comunità viva, fatta di persone che hanno voglia di trascorrere momenti conviviali e allo stesso tempo riflettere sulle problematiche che interessano le loro vite quotidiane. Significa anche fare esperienza diretta su cosa voglia dire agire sul proprio quartiere per migliorarlo e per rivendicare i diritti al suo interno spesso calpestati.
 
La mattina stessa in cui si prevede la mangiata della domenica il gruppo organizzativo di SOS Ballarò passerà per il mercato come in una specie di “parata”, per chiedere ai mercatari adottati un “contributo” (es. una patata, una zucchina, due melanzane, tre pomodori, un tovagliolo, un bicchiere d’olio, un bicchiere di vino, una bottiglia d’acqua, ecc ecc) in cambio del quale verrà consegnato loro un invito per partecipare alla tavolata.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*